Mappa non disponibile

Data / Ora
14/04/2018
21:00 - 23:30

Luogo
Teatro Openjobmetis
Piazza Repubblica
Varese


Anime Volanti ovvero Il sogno vivente di una grande famiglia circense

IL SOGNO VIVENTE

ANIME VOLANTI è sia un progetto, sia uno spettacolo tra arti circensi, danza, teatro e nuove tecnologie che ha come finalità il rilancio del Circo nelle sue nuove forme espressive, senza più l’utilizzo degli animali ma avvalendosi dell’intreccio di più arti performative miscelate e integrate fra loro.

L’INCIPIT

Un bambino si avvicina da sempre al circo come ad un mondo di sogni che diventano però possibili e reali. Lo diventano attraverso un lavoro durissimo, sia fisico che mentale, che porta l’impossibile sognato ad essere reale. E reale è stata la storia della famiglia Orfei, partita dai sogni apparentemente impossibili di un piccolo nucleo di artisti, un secolo fa. Da allora tantissime cose di questa grande famiglia si sono evolute, espanse, esplose in tutto il mondo. Ora, in un periodo di grande transizione per il mondo del circo, da
forme tradizionali a nuove sperimentazioni, Anime Volanti si propone di portare, sotto forme nuove ed innovative e all’attenzione del mondo culturale e artistico italiano ed europeo, il valore secolare del lavoro della più grande famiglia circense, gli Orfei. In particolare, è l’obiettivo di Paride che, da anni, sta elaborando nuove forme di espressione diverse dal circo tradizionale.

LA TRAMA

La storia sarà narrata in modo sintetico e poetico, da una sorta di angelo, uno spirito femminile, che aleggia sul mondo del circo, che curiosa e volteggia sopra di esso e vi entra con la gioia e la purezza di una bambina per capire il perché di tanta curiosità e di tanta attrazione verso quel mondo. Sono per lei uomini, donne, acrobati, giocolieri, clown di una grande famiglia che in qualche modo gli sembra già di conoscere e che le fanno vivere o ri-vivere sensazioni.
Sono persone oltre che artisti, con le loro passioni, le loro ansie e paure, la loro feroce determinazione a vincere qualsiasi difficoltà. Il finale è ovviamente a sorpresa e sarà la scoperta per questo angelo al femminile di essere stata un’acrobata caduta anni prima durante un numero altamente spettacolare. Ovviamente lo spettacolo non avrà alcun contenuto tragico ma si svilupperà attraverso momenti anche di grande leggerezza e divertimento. La trama è ovviamente un escamotage drammaturgico e poetico per ri-presentare alcune figure storiche del percorso secolare degli Orfei, le persone, le loro storie, i loro sogni, i loro incidenti, la loro determinazione a far vivere per sempre “il più grande spettacolo del mondo”.

 

 

 

LO STILE

Lo spettacolo sarà un percorso di feedback sulla storia della grande Famiglia Orfei attraverso immagini, parole e suggestioni di impatto visivo ed emotivo, in una dinamica spettacolare che non sarà mai documentario ma un vero e proprio “Affresco in Movimento”.

“Affresco” perché l’idea portante sarà quella di dipingere nello spazio scenico figure proiettate di uomini, acrobati , animali, carrozzoni e roulotte in viaggio, che sono stati la caratteristica secolare del nomadismo artistico del mondo del circo. In poche parole l’affresco di un viaggio, fisico in giro per il mondo ma soprattutto un viaggio verso la profondità dell’animo degli artisti del circo, nel loro mondo di sacrificio e di grandissimo coraggio.

“In Movimento” perché la compresenza in scena di attori, equilibristi, acrobati, unita alle immagini proiettate su teli e strutture in movimento, sarà la caratteristica portante del lavoro in uno spazio scenico utilizzato in tutte le sue dimensioni. Il tutto sarà percorso da un testo teatrale, rapido ed essenziale, che tradurrà in termini poetici alcuni degli incredibili racconti e testimonianze che hanno fatto la vita degli Orfei, a partire dalle esperienze di Paride, dei componenti della sua famiglia e di suo padre Nando che portò i suoi circhi ad essere tra i più importanti in assoluto al mondo.

 

MOMENTO DI PASSAGGIO

Il circo tradizionale attraversa un momento di crisi dovuto alla necessità di cambiare modalità di comunicazione verso strade nuove. Anime Volanti vuole proporre interventi che consentano al pubblico di comprendere la realtà del lavoro, degli artisti coinvolti, la loro vita di sacrifici e di rischi per raggiungere abilità che sfiorano l’impossibile. La disciplina rigorosa, l’allenamento giornaliero e costante per migliorarsi mentalmente e fisicamente, costituiscono per noi un grande “modello di vita” e un “modello educativo” che possono avvicinare anche pubblico giovane ad un mondo a loro sconosciuto.

Chi ha visto il lavoro degli artisti circensi durante gli allenamenti o prima e dopo i loro spettacoli, comprende che l’aspetto della concentrazione estrema, in ogni piccolo gesto compiuto, è la caratteristica principale. La sola che consente padronanza del proprio corpo, della propria mente, della difficoltà e della paura.

Il circo può divenire un nuovo modello di riferimento in un mondo come il nostro in cui la dispersione delle energie, del potenziale che ciascun uomo, sono diventate quasi la regola.

PARTNERS DEL PROGETTO

PARIDE ORFEI

Artista completo a 360°, Paride nasce nel circo e giovanissimo fa il debutto nella pista del circo, quella che Fellini chiamava “il cerchio magico”. Acrobata, oltre che addestratore di elefanti e cavalli, Paride per un periodo lavora anche con delle tigri. Ma è nel
panorama della canzone e della televisione che riscuote grandi soddisfazioni negli anni 80-90 arrivando ad incidere diversi dischi e ad apparire su diversi giornali e riviste giovanili.

SNEZHINKA NEDEVA

Campionessa di ginnastica artistica, Snejinka inizia la carriera circense diplomandosi alla Scuola del Circo di Mosca. Allestisce una serie di numeri aerei in cui unisce forza, grazia e sprezzo del pericolo. Nella prima metà degli anni Novanta viene scritturata al Circo Nando Orfei dove conosce Paride con il quale ha dato vita in questi anni al Piccolo Circo dei Sogni. Contemporaneamente ha mantenuto una intensa carriera artistica che la vede protagonista di Festival, spettacoli in varie location (circhi, casinò, varieté, discoteche,..) e apparizioni televisive e spot pubblicitari

 

Famiglia Nando Orfei – Piccolo Circo dei Sogni di Paride Orfei

“La nostra associazione è nata principalmente per poter divulgare l’arte circense; con le nostre quote associative diamo modo a tutti gli iscritti di poter intraprendere le varie discipline che la contraddistinguono. Dai più grandi ai più piccoli il coinvolgimento fisico e psichico è totale, soprattutto grazie alla particolarità degli esercizi intrapresi durante i nostri corsi; esercizi che non creano assolutamente routine ma che, a differenza di altri sport, mettono i nostri allievi nella condizione di doversi migliorare costantemente per il raggiungimento di obbiettivi sempre nuovi, che sviluppano l’autostima anche fisica. Particolare è il coinvolgimento dei più piccini, che attraverso le nostre discipline sviluppano il sistema motorio divertendosi in giochi ginnici ispirati dal magico mondo del circo”.

OFF-HAND CONTEMPORARY CREW

E’ una giovane compagnia nata dall’incontro di danzatori provenienti da diverse discipline quali la danza contemporanea, la danza classica, la break dance e l’acrobatica. La prima produzione, “The hall of Mirrors”, ha ottenuto il primo premio nel concorso organizzato da Ballet Ex di Luisa Signorelli. La coreografa Giulia Sebastiani ha inoltre ottenuto il premio come miglior danzatrice durante il festival organizzato in occasione dei vent’anni di Artemi Danza presso il Teatro Menotti di Milano.

PER RICHIEDERE MAGGIORI INFORMAZIONI O PER PRENOTARE PUOI:

inviarci una mail a info@teatroelidan.it

contattarci telefonicamente al numero 0332 46 32 20

Compilare il form che trovi in questa pagina

Associazione Culturale Teatro Elidan Varese - P.iva 02953240120 - C.F. 95042100122 - Tel 0332 46 32 20 - Mail info@teatroelidan.it - Sede legale Via M. Buonarroti 45 21045 Gazzada Schianno (VA) - Sala prove Via Mameli 22 21040 Morazzone (VA)
Privacy Policy | Cookie Policy | Website by fd communication team